Dresda, Gemäldegalerie Alte Meister:

Madonna col Bambino e i santi Sebastiano, Geminiano e Rocco (Madonna di san Sebastiano)

Ca. 1524, olio su tela, cm 265 x 161.

La prima testimonianza sull’opera si trova nelle Vite di Vasari: “un’altra tavoletta [sic] di mano del medesimo, fatta alla compagnia di San Bastiano, non men bella di questa”. L’opera, infatti, venne realizzata per l’oratorio della confraternita di San Sebastiano a Modena, da cui Francesco I d’Este la prese per la propria collezione verso la metà del Seicento.

In alto, su uno sfondo di nuvole e di luce dorata, la Vergine e il Bambino sono circondati da angeli. In basso, in piedi e seminudo, san Sebastiano è ancora legato all’albero del suo martirio. Al centro il santo protettore di Modena, san Geminiano, in abiti vescovili; accanto a lui un angelo regge un modellino della città in cui spicca la torre del duomo, la Ghirlandina. A destra è addormentato, in atteggiamento sofferente dopo il contagio della peste, san Rocco.