logo

La istoriazione del fregio architettonico. Scena di sacrificio

La istoriazione del fregio architettonico. Scena di sacrificio1522 c.
affresco staccato
Parma, San Giovanni Evangelista

La lunghissima impresa rende parlante l’intera basilica come luogo del sacrificio cristiano per eccellenza (la Messa) e ricorda i sacrifici antichi, pagani e biblici, resi a Dio come adorazione, impetrazione, riconoscenza.
La simbologia generale è ben spiegata nei testi di padre Giuseppe M. Toscano, e sicuramente vi presiede un programma iconologico teso a rivelare la Santa Messa come la compiutezza suprema di tutti i sacrifici. Il Correggio diede i disegni e diresse il lavoro degli aiuti. Non è da escludere il suo intervento nei tratti di maggiore importanza, come quello – già nel presbiterio – che poi fu coperto da un organo. L’autografia del Maestro può accendersi in questi fanciulli, animatamente indaffarati presso un’ara pagana, i cui giovani corpi – secondo la felice espressione di Silla Zamboni – appaiono fusi come in un tenero miele rappreso.

Date: Novembre 14, 2013