News

Una nuova Maddalena

   E’ certamente una notizia l’apparizione sul mercato internazionale di un’opera attribuita al Correggio. Alla fine del mese Sotheby’s propone infatti una nuova Maddalena che legge: l’altissima valutazione della piccola tavola (4,500,000 – 5,500,000 USD) è conseguenza della convinzione con cui si riconosce la mano del maestro.

   Alla base c’è un recente saggio di David Ekserdjian (Correggio’s reclining “Magdalen” rediscovered) che, a sua volta, accoglie le osservazioni di Maddalena Spagnolo (Correggio’s “Reclining Magdalen”: Isabella d’Este and the cult of St Mary Magdalen) a proposito della devozione di Isabella d’Este, in altre occasioni committente di Correggio, per la santa. Ancora prima, un lavoro di Gaetano Ghiraldi (Il mito della Maddalena leggente del Correggio nella storia della Collezioni Estensi) aveva messo in dubbio che la celebre Maddalena di Dresda, oggi perduta, fosse un originale. Per i dati su questi tre saggi si veda la bibliografia.